canonizzazione TALMUD Simonino di Trento 322

ASSAD oggi è vivo, perché io e ISRAELE gli abbiamo salvato la vita! ] non lo avremmo aiutato se lui non avesse tentato di proteggere con tutte le sue forze i martiri cristiani siriani! Assad non è riuscito a proteggere i cristiani, perché i sauditi e la CIA li hanno voluti vedere morire tutti! [ ma, tutta la disgrazia che si è abbattuta contro di lui e che sta per abbattersi contro la LEGA ARABA, si chiama: "Sharia"
INDIA ] [ tu la devi smettere di vessare la ITALIA, soltanto perché, tu non hai le palle per fucilare tutto il governo mafioso e terrorista del KERALA!
non esiste nessuna norma che può tenere in cattività un uomo ( simbolo di uno STATO ) per così tanto tempo, senza essere stato giudicato colpevole! in questa situazione ci sono tutti gli estremi per dichiare guerra all'INDIA! Marò: Girone, terzo Natale in India. l'atteggiamento dell'INDIA può essere giustificato, soltanto dal fatto che, sono proprio loro sono gli assassini ed i pirati! E TUTTO IL GOVERNO DEL KERALA, SECONDO LE LORO LEGGI DOVREBBERO ESSERE TUTTI FUCILATI!
======================
è PERCHé ISLAMICO leader laburista Jeremy Corbyn SHARIA, LUI DOVREBBE BOMBARDARE ISIS SHARIA? FATEGLI GIURARE LA ABIURA ALLA SHARIA... PER DIRE IO SONO LA DEMOCRAZIA? LUI LO DEVE DIMOSTRARE! Londra si unisce ai raid contro l'Isis in Siria. I cieli della Siria si aprono dai prossimi giorni anche ai bombardieri della Raf, dopo la sfida all'ultimo voto di David Cameron al leader laburista Jeremy Corbyn
=====================
IL CONGRESSO DOVREBBE ARRESTRASI E CONDANNARSI A MORTE, PER ALTO TRADIMENTO MASSONICO! NON ESISTE UNA BASE GIURIDICA LEGALE SENZA SOVRANITà MONETARIA! Strage in California. 14 morti. Ucciso un killer, ferito un altro. E' caccia al terzo. L'obiettivo dell'attacco è stato un centro di servizi sociali. Hanno agito con maschere. Chiuse scuole ed edifici. Obama: 'Troppe sparatorie, Congresso agisca'. LA LORO SOCIETà USA, è L'IMMAGINE SPECULARE DEL SATANISMO DEL LORO GOVERNO! QUINDI, PER LO PIù, TUTTI I GOVERNI ISLAMICI E MASSONICI DEL MONDO, OGGI SONO DIVENTATI UNA MINACCIA PER I LORO POPOLI!
=========================
gli FED SpA USA sfruttano tutto il mondo: non hanno amici! ] [ GLI USA NON RIESCONO A FERMARE LA LORO INFAMIA PER DISTORCERE I DATI DELLA REALTà, PERCHé è NEL TORBIDO CHE SI NASCONDE L'ASSASSINO, OCCULTATORE, DEPISTAGGIO, predone, bandito e INSINUATORE DELATORE di persone innocenti, tutte le sue vittime ] e poiché tutti pagano il denaro di Rothschild ad interesse, come schiavi? poi, anche i suoi complici alleti di USA sono le sue vittime. MA SE VOI VOLETE SOPRAVVIVERE AL SATANISMO, VOI DOVETE TUTTI VENIRE DA ME, PRIMA I MIEI NEMICI E POI, I MIEI AMICI, PERCHé, IO NON HO UN DOPPIO STANDARD, AL DI FUORI DELLA MIA LEGGE METAFISICA CHE è SEMPRE UGUALE PER TUTTI! [ NEW YORK, 2 DIC - "Se i russi sono preoccupati per il petrolio dell'Isis, dovrebbero prendersela con Assad, il più largo consumatore". Lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, dopo le accuse di Mosca secondo cui Erdogan "e la sua famiglia" sono coinvolti "nel traffico illecito di petrolio" con lo Stato islamico.
=====================
ecco, la struttura umana e divina del Tempio EBRAiCO! il Tempio Ebraico è un plastico tridimensionale, dei più grandi misteri dell'universo, e poiché l'uomo è uno solo, anche Dio è uno solo: pur essendo entrambi una triunità (tre in uno) ] Nel Nuovo Testamento la distinzione tra: 1. corpo, 2. anima e 3. spirito appare solo una volta. Nella prima Lettera ai Tessalonicesi, San Paolo dice: “Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo” (5, 23).
humanumgenus
COLUI che non riesce a distaccare/ distinguere lo spirito dall'anima, lo vedrà distaccarsi all'inferno il suo spirito, affinche possa soffrire la disperazione in modo quasi infinito, come, con lo spirito morto e collassato sull'anima, lui non è stato capace di amare Dio e tutte le sue creature con un amore quasi infinito! Mentre, in realtà, JHWH lo ha creato: perché sia l'amore e la generosità altruistica, quella potenza che può distaccare l'anima dallo spirito: per poter essere ad immagine e somiglianza di Dio, cioè poter essere amore universale! e solo così, tu potrai essere ammesso nel Regno di Dio! DA QUESTO PUNTO DI VISTA OGNI RELIGIONE è DEMONE INSIDIOSO, UN IPOCRITA INGANNO DRAMMATICO, SE DIVENTA NON LO STRUMENTO, MA, IL FINE DELLA PROPRIA RICERCA SPIRITUALE! ecco perché nessuna religione può essere salvifica! Chi non conosce e non si relaziona a Dio personalmente, come persona a persona: non potrà entrare nella vita eterna!
humanumgenus
quindi lo spirito incomincia dove finisce l'anima ] L’anima come un tutt’uno con il corpo, è responsabile di varie cose: intelligenza, volontà, memoria, fantasie, emozioni, intuizioni, ecc., ma non tutto questo: automaticamente: è il luogo in cui abita Dio. Questo luogo psichico è il posto più profondo dell’uomo, dove lui è se stesso! ma se viene attivata la vita divina, lo spirito si distingue dall'anima, a tal punto che non è più lui da solo, ma Dio vive in lui per messo dello Spirito SANTO: è questo il momento in cui muore ogni religione, e vive la vera FEDE SPERANZA E CARITà, che è la stessa sorgente dell'amore oblativo, in cui tu vivi per essere un dono gratuito a tutti! e se tu non hai questo amore oblativo di Dio per tutti? tu sei ancora una creatura carnale, quindi la tua religione è una superbia, e la tua salvezza non può mai essere scontata! SE LA TUA RELIGIONE ti fa diventare qualcuno che fa del male agli altri, un ipocrita un razzista? L'INFERNO SOLTANTO PUò ESSERE IL POSTO GIUSTO PER TE!
humanumgenus
L'UOMO E LA DONNA non sono stati abbandonati da Dio, come vittime del peccato originale: e quindi NON: sono stati abbandonati, ad una paura senza speranza! Tuttavia non è indolore vincere i terribili ambigui legami del peccato, per non trovarsi distrutti all'inferno! [ IL COMBATTIMENTO CONTRO IL PECCATO è SEMPRE UN COMBATTIMENTO DRAMMATICO E MORTALE ] ED INFATTI, Non sono molti quelli che entrano nella vita di Dio dopo la morte, perché Dio è una natura pura e se noi non rinasciamo nello Spirito SANTO, come Figli di Dio: divinizzati, noi rimarremo sempre all'interno di una natura impura, e non ha nessuna importanza circa come potrebbe essere impegnativa e piena di norme la nostra vita religiosa! Quindi, certo nell'uomo esiste una natura soprannaturale: l'anima, dove vive e regna il peccato sovrumano che non può essere vinto da una semplice logica razionale umana: INFATTI LA LOGICA SOVRUMANA DEL PECCATO SARà SEMPRE PIù INTELLIGENTE DI NOI! SE NOI avremo il coraggio di NEGARE NOI STESSI, FINO A SUBIRE UNA PERDITA CIRCA LA MENTALITà DI QUESTO MONDO! Ma, un’altra natura, è anche: nel nostro spirito, dove può essere viva la presenza di Dio: se non siamo morti spiritualmente, a motivo del peccato mortale. e quindi siamo morti alla logica del mondo per essere viventi nella logica di Dio! In verità tutti in Cristo metafisicamente e non religiosamente siamo chiamati ad essere il Tempio ebraico dello Spirito Santo. Perché tutto quello che rappresenta graficamente il Tempio Ebraico proprio quello è l'uomo!
**************************
BULLISMO ED INTIMIDAZIONI, ANCHE MINACCE DI MORTE CONTRO I DIFENSORI DELLA FAMIGLIA NATURALE! QUESTA è LA DEMOCRAZIA DEI ROTHSCHILD FED BCE E DEI BILDENBERG! Zombie nazisti e attentati incendiari. La dura vita dei difensori della famiglia in Germania
Si tenta di fermare con qualsiasi mezzo chi è impegnato in una battaglia di civiltà. L'ultima trovata è un tetro spettacolo teatrale. Nel teatro Schaubühne di Berlino, va in scena uno spettacolo intitolato Fear (“Paura”). Sul palcoscenico appaiono degli zombie di nazisti le cui facce sono quelle di cinque personaggi pubblici che in Germania si battono contro la ridefinizione del matrimonio e della sessualità umana. Mentre vengono cavati gli occhi alle sagome si sente una voce dire: «Gli zombie muoiono solo quando gli spari direttamente nel cervello e il loro cervello muore. Questo è l’unico modo» (Tempi.it, 1 dicembre).
I DIFENSORI DELLA FAMIGLIA
Gli “zombie nazisti” rappresentati nello spettacolo sono Beatrix von Storch, membro del parlamento europeo e del partito “Alternativa per la Germania” (Afd), Hedwig von Beverfoerde, tra i leader dell’organizzazione “Demo für Alle” che si batte contro l’indottrinamento gender nelle scuole (è lei il bersaglio del 3 novembre), Frauke Petry, dirigente di Afd, e la giornalista Birgit Kelle. La quinta “zombie” è infine Gabriele Kuby, sociologa, critica letteraria, scrittrice, ex femminista sessantottina convertita al cristianesimo. «La battaglia si sta spostando da un piano verbale a uno fisico», dice Kuby, confessando di temere ripercussioni violente, ma «non per questo smetterò di difendere l’uomo e la famiglia».
AUTO IN FIAMME
La difesa della famiglia in Germania è ormai un vero e proprio problema. Proclamarla pubblicamente fa esporre a pericolose intimidazioni come dimostrano altri episodi che si sono susseguiti nelle ultime settimane. Tutto è iniziato con l’incendio all’auto di Beatrix von Storch. Poi, alcuni giorni fa, è successo lo stesso all’auto di Hedwig von Beverfoerde (Notizie Pro Vita, 30 novembre).
MINACCE E LETTERE ANONIME
Dopo quest’ultimo atto vandalico e intimidatorio, sul web è apparsa una lettera anonima in cui era scritto che la scelta dell’ultima vittima si doveva al fatto che è l’organizzatrice delle manifestazioni di Stoccarda contro la realizzazione dei programmi scolastici LGBT.
È finito sotto attacco anche il filosofo e blogger cattolico Josef Bordat, reo di aver osato riportare e commentare l’episodio: ha dovuto subire minacce di morte talmente insistenti e violente che ha deciso di sospendere temporaneamente il suo blog.
INTOLLERANZA E’ SEGNO DI PAURA
Le intimidazioni violente e gli attacchi incendiari avvenuti nelle ultime settimane in Germania, scrive Osservatorio Gender (1 dicembre), rappresentano un emblematico campanello d’allarme di quello che è il clima culturale in Europa nei confronti dei difensori della vita e della famiglia. Un’atmosfera totalitaria e intollerante che ha “paura”, per riprendere il titolo della piece teatrale, solamente di utilizzare la ragione e di riconoscere l’esistenza di una legge naturale.
humanumgenus
Etiopia: "Dio ha cambiato la mia vita!" ] chi fa del male a persone pacifiche e buone? poi, il suo Dio Allah Brama? è la BESTIA! ] tutti i musulmani che non giurano sul Corano di condannare la sharia, devono essere arrestati ed espulsi! [ Sintesi: la cristiana etiope Belen testimonia che Dio ha cambiato la sua vita attraverso un nostro progetto di microcredito che le ha permesso di aprire una caffetteria e sostenere così la sua famiglia. Il sorriso sul volto di Belen è molto cordiale quando ci fermiamo nel suo piccolo bar. L'aria è piena dell'aroma del caffè appena tostato e il piccolo negozio è pieno di clienti. L'Etiopia è il luogo di nascita del caffè e ad esso è associato un vero e proprio cerimoniale che fa parte della cultura locale. E' proprio l'amore della sua società per il caffè, che ha dato l'opportunità a Belen di mantenere la sua giovane famiglia. E' difficile credere alla trasformazione di questa 35enne, madre di Dawit (8), Solomon (6) e Ataklti (4). Ne ha passate così tante! Belen proviene da una zona rurale nel nord dell'Etiopia, dove la Chiesa protestante ha dovuto affrontare una crescente pressione. I cristiani evangelici hanno affrontato isolamento, negazione di eredità, aggressioni, divorzi, false accuse e distruzione di chiese. Non è stato diverso per Belen. A causa della sua decisione di seguire Cristo, suo marito ha lasciato lei e i suoi tre figli, la sua famiglia l'ha respinta e il fratello maggiore l'ha punita per la sua scelta creandole gravi problemi finanziari (privandola tra le altre cose dell'eredità paterna). Anche se il costo dell'essere discepola di Gesù è molto alto per Belen, il costo di tornare alla sua vecchia religione sarebbe insopportabile. Prima di conoscere Gesù, la sua vita era un disastro. "La mia vita era in rovina", ci ha detto. Abbiamo aiutato Belen a mantenere la sua famiglia avviando una piccola caffetteria, là dove l'abbiamo visitata. Gli aiuti le hanno permesso di avviare l'attività partendo da zero, fornendole il locale, tutti i prodotti e le attrezzature. Belen è grata perché ora può occuparsi del sostentamento dei suoi figli. "Il vostro ministero mi ha aiutato in modo significativo. Con il vostro supporto, sono stata in grado di pagare i debiti che avevo contratto. Sarei finita in carcere e i miei figli avrebbero vagato elemosinando per le strade, se non mi aveste raggiunto. Per non parlare del fatto che, se non avessi la mia attività, ora non avremmo nulla da mangiare". "Dio ha cambiato la mia vita!" testimonia Belen. Afferma inoltre che le persecuzioni che ha subito l'hanno aiutata a camminare più vicina a Dio. "Ho deciso di accettare la volontà di Dio sulla mia vita, e non la mia. Pregate per me".
humanumgenus
Incredible archaeological discovery brings Bible to life. Archaeologists digging just south of Jerusalem's Temple Mount have made a historic discovery, unearthing the first-ever seal impression of an Israelite or Judean king ever exposed in situ in a scientific archaeological excavation. The discovery, made during Ophel excavations at the foot of the southern wall of the Temple Mount, is an impression of the royal seal of the Biblical King Hezekiah, who reigned between 727–698 BCE. Measuring 9.7 X 8.6 mm, the oval impression was imprinted on a 3 mm thick soft bulla (piece of inscribed clay) measuring 13 X 12 mm. Around the impression is the depression left by the frame of the ring in which the seal was set. The impression bears an insc‎ription in ancient Hebrew sc‎ript reading: "לחזקיהו [בן] אחז מלך יהדה"//"Belonging to Hezekiah [son of] Ahaz king of Judah." The sc‎ript is accompanied by a two-winged sun, with wings turned downward, flanked by two ankh symbols symbolizing life. Watch Here. Experts identified several other subtle details about the artifact, surmising that it was originally used to seal a document written on a papyrus scroll which was then rolled and tied with thin cords, leaving their mark on the reverse of the bulla. The bulla was discovered in a refuse dump dated to the time of King Hezekiah or shortly after, and originated in the Royal Building that stood next to it and appears to have been used to store foodstuffs. The building, one of a series of structures that also included a gatehouse and towers, was constructed in the second half of the 10th century BCE (the time of King Solomon) as part of the fortifications of the Ophel - the new governmental quarter that was built in the area that connects the City of David with the Temple Mount. The bulla was found together with 33 additional bullae imprinted from other seals, some bearing Hebrew names, their reverse also showing marks of coarse fabric and thick cords that probably sealed sacks containing foodstuffs. "Although seal impressions bearing King Hezekiah's name have already been known from the antiquities market since the middle of the 1990s, some with a winged scarab (dung beetle) symbol and others with a winged sun, this is the first time that a seal impression of an Israelite or Judean king has ever come to light in a scientific archaeological excavation," said Dr. Eilat Mazar, a leading Jerusalem archaeologist whose landmark discoveries include an ancient golden treasure at the foot of the Temple Mount.
humanumgenus
SOLTANTO UNO STUPIDO PUò NEGARE A TUTTI GLI EBREI DEL MONDO (che sono i primi che hanno sputato su Israele, perché usurai Enlightened banchieri massoni, ecc..  non vogliono avere una patria e come parassiti vogliono vivere nelle Nazioni, ma tanti ebrei santi, la maggioranza, loro non vanno in Israele, per paura di terrorismo e per mancanza di spazio! ) LA LORO PATRIA, PER DARE AI SATANISTI FARISEI ENLIGHTENED SPA FED UN PRETESTO PER UCCIDERLO, disintegrarlo: INSIEME ALLA SUA PATRIA! ECCO PERCHé, TU SEI DIVENTATO UNO SCHIAVO, senza speranza, CHE PAGA IL SUO DENARO AD INTERESSE! The wave of terror attacks against Jews in Israel receives broad support from the Palestinian street, and is fueled by daily incitement by the Palestinian leadership. Their goal: annihilate the Jewish State. By: Bassam Tawil, The Gatestone Institute. As the current Palestinian campaign of terrorism against Israel is about to enter its third month, it is still not clear to many what the Palestinians are trying to achieve. The Palestinians cannot even agree on a name for their campaign. Some are referring to it as an “intifada,” while others are describing it as a “Habba Jamahiriya” [“popular puff,” or “flurry”]. The Palestinians also have not been able to agree on the motives behind the stabbing, shooting, firebombing and car-ramming attacks. Palestinian Authority (PA) leader Mahmoud Abbas has repeatedly claimed during the past few weeks that the terrorists are setting out to kill Jews out of “despair and frustration” and the lack of a “political horizon.” But Abbas seems intentionally to be ignoring that it is he and his Palestinian Authority who are responsible — together with Hamas, Islamic Jihad and other Palestinian factions — for the violence, as a result of their daily incitement against Israel. This is yet another instance in which anyone could have predicted what was going to happen. Throughout the past year, Abbas has been telling his people that Israel was planning to destroy the Al-Aqsa Mosque and “change the Arab and Islamic character and identity” of Jerusalem. He condemned Jews for “defiling the Aqsa Mosque with their filthy feet.” Abbas, his spokesmen and PA-controlled media outlets also have also repeatedly been telling Palestinians that Israel is committing “war crimes” and “summary executions” of innocent Palestinians. Palestinian Authority head Mahmoud Abbas. This is, as Abbas knows, exactly the type of incitement that prompts Palestinian teenagers to grab a knife, run out into the street and murder the first Jew they see. Those young Palestinians are also tragic victims of the poisonous campaign of the inflammatory anti-Israeli language emanating from Palestinian leaders such as Abbas, mosque preachers, news outlets and social media. Contrary to Abbas’s outrage, no one has yet found even one terrorist who claimed to have attacked a Jew out of “despair and frustration” at the “lack of a political horizon.” If you look through the social media accounts of these young terrorists, many have said that they set out to kill Jews to “defend” Al-Aqsa Mosque. They seem to have been influenced by the romantic notion of Abbas’s repeated fictitious claims that Jews were plotting to destroy the mosque, followed by high-flown fantasies of themselves as heroes charging forth to rescue it. A public opinion poll published last week refutes Abbas’s claim that Palestinians are committing terrorist attacks out of “despair and frustration.” The poll, conducted by the Watan Center for Studies and Research, found that 48% of the Palestinians interviewed believe that the real goal of the “intifada” is to “liberate all of Palestine.” In other words, approximately half of Palestinians believe that the goal of the “intifada” should lead to the destruction of Israel. What is notable, is that only 11% of respondents said that the true goal of the “intifada” should be to “liberate” only those territories captured by Israel in 1967. Another 12% of Palestinians said they believe that the goal of the “intifada” was to release prisoners held by Israel. The results of the poll, which covered 1,167 Palestinians above the age of 18, show that a majority of Palestinians continue to seek the destruction of Israel. The poll shows that only a few Palestinians see only the West Bank, Gaza Strip and east Jerusalem as the future Palestinian state. They want the “intifada” to replace Israel with a Palestinian state — preferably, one that now would be ruled by Hamas and jihadi organizations such as Islamic State and Al-Qaeda. These Palestinians do not see a difference between, say, Ma’aleh Adumim, a “settlement” on the outskirts of Jerusalem, and any city inside Israel. One only needs to look at reports in the Palestinian media to see that Tel Aviv, Rishon Lezion, Kiryat Gat and Ra’anana are all considered “settlements.” These reports also show that Palestinians do not see a difference between a Jew living in the West Bank and Israel — instead, they are all depicted as “settlers” and “colonialists.” None of the Palestinians interviewed for the poll complained about “despair and frustration,” or the lack of a “political horizon.” Obviously, they are driven by hatred for Jews and Israel. They do not, however, have a problem with “settlements” or “poor living conditions.” They have a problem with Israel’s existence. A majority believes that Israel can — and should — be destroyed. They are not, as Palestinian leaders claim, seeking a two-state solution. According to the poll, more than 75% of Palestinians support the use of violence against Israel. More than 44% of respondents support the use of firearms against Israel; 18% are in favor of using knives to kill Jews, and another 14% would like to see Palestinians use stones. This contradicts Abbas’s claim that the Palestinians want a “peaceful and popular” uprising. Tapuach terror attack. Site of a recent terror attack at Tapuach junction. (Police spokesman) Another noteworthy finding of the poll is that 72% of Palestinians want the current “intifada” to continue. In other words, an overwhelming majority of Palestinians would like to see their youths carry out more terror attacks against Israeli civilians and soldiers. They want to see more terror attacks because their leaders and journalists are telling them that those who kill Jews are “heroes” and “martyrs” who will have streets, squares, schools and tournaments named after them. U.S. Secretary of State John Kerry, who visited Israel and Ramallah last week in a bid to end the Palestinian terror attacks, was unable to make any progress. Even before he arrived in Ramallah to meet with President Abbas, Kerry was strongly condemned for referring to the Palestinian violence as “terrorism.” Palestinians who demonstrated not far from Abbas’s office shouted slogans condemning the U.S. Administration for its attempt to stop the terror attacks against Israelis and called for boycotting Kerry. The protesters also declared Kerry persona non grata in Ramallah. Kerry and the U.S. Administration should know by now that the Palestinians are waging war on Israel not because of “despair and frustration,” but because they aspire to destroy Israel, as the results of the recent poll show. The goal of the Palestinians is the destruction of Israel. This fact is something that other Western parties need to understand — that the Palestinian “struggle” is mainly aimed at eliminating Israel, and not “the establishment of a Palestinian state that would live in peace and security alongside Israel.” The recent poll should be translated into English and distributed among all those “pro-Palestinian” groups that continue to shout about the conflict being the result of Israeli “occupation” of the West Bank, Gaza Strip and east Jerusalem. Today, it is clear that the Israeli-Palestinian conflict is not really about the “occupation” that began with the creation of Israel in 1948. The last three Palestinian “intifadas” and previous Israeli-Arab wars had (and still have) one goal: to see Israel removed off the map. Bassam Tawil is a scholar based in the Middle East.
========================
non esiste più un diritto internazionale perché, il sistema massonico non è più la democrazia, loro sono gli usurai i sacerdoti di satana! NON ESISTE PIù UNA SPERANZA, PER IL GENERE UMANO. https://www.youtube.com/watch?v=JnwmzCt99LQ Caricato il 15 apr 2008. Regina Waldman, chair of JIMENA (Jews Indigenous to the Middle East and North Africa) addresses the U.N. Human Rights Council in Geneva on the issue of the nearly 1 million Jewish Refugees from the Arab countries. Jewish Refugee's Story at the U.N. Regina Waldman, the chair of JIMENA (Jews Indigenous to the Middle East and North Africa) addressed the UN Human Rights Council about the massive 1948 expulsion of Jews from Arab lands. While the world focuses on and sympathizes with the Palestinian people, the mass expulsion of Middle East Jewry in 1948 – over 800,000 Jews were kicked out of their homes in Arab countries – is virtually ignored by the entire international community. Out of nearly one million Jews, less than 5,000 were still living in their home country at the time this speech was given! What happened to those Jews? A few of the shocking, painful answers are given here.
humanumgenus
TUTTI CHI? CHI TUTTI? IO VOGLIO LA LISTA DEI NOMI DEGLI ASSASSINI COMPLICI DI ERDOGAN: UNO PER UNO: SI FACCIANO AVANTI! ISTANBUL, 2 DIC - "Tutti i Paesi" hanno riconosciuto che la Turchia ha ragione nello scontro sull'abbattimento del jet russo. Lo afferma il presidente turco Recep Tayyip Erdogan prima di lasciare Parigi,
humanumgenus
QUESTO è IL MOMENTO PIù MALEDETTO per il Montenegro! FAR MORIRE IL PROPRIO POPOLO PER INTRONIZZARE ROTHSCHILD E SATANA COME l'UNICO VERO DIO di QUESTO MONDO: QUESTO è L'OBIETTIVO DELLA NATO! Gli uomini non possono più prendere il controllo della loro vita: ADESSO DISTRUGGERE TUTTO IL GENERE UMANO? è ASSAI MEGLIO CHE FARLO VIVERE! premier montenegrino Milo Djukanovic ha parlato di "giornata storica" per il suo Paese dopo l'invito della Nato ad aderire all'Alleanza. "E' il giorno più importante per il Montenegro dopo il referendum del 2006 per l'indipendenza", ha aggiunto il premier. La Russia reagirà all'invito della Nato al Montenegro a diventare membro dell'Alleanza atlantica: lo ha dichiarato il portavoce di Putin, Dmitri Peskov. "La continua espansione della Nato verso est, di certo, non può che portare ad azioni di risposta da parte russa" per motivi di sicurezza.
humanumgenus
questa è una dissimulazione! ] ISIS E AL-NURSA ALQAEDA SONO SUNNITI, E QUì, QUELLI CHE DEVONO SCOMPARIRE SONO GLI SCIITI! FAIDE INTERNE TRA SUNNITI, INDICANO SOLTANTO IL PROFONDO DISPREZZO ER IL VALORE DELLA VITA UMANA, CHE IL DEMONIO ALLAH MECCA CABA PUò ISPIRARE! [ BEIRUT, 2 DIC - Miliziani qaedisti hanno conquistato un altro porto nel sud-est dello Yemen, dopo aver preso il controllo, mesi scorsi, del centro costiero di Mukalla. Lo dice la tv panaraba al Jazira. Secondo fonti locali di Zinjibar i miliziani sono ora padroni della cittadina e del sobborgo di Jaar. Le forze governative, fedeli al presidente filo-saudita Abed Rabbo Hadi, si sono ritirate dopo aver subito imprecisate perdite.
humanumgenus
ISRAELE CINA INDIA RUSSIA ] attacco nucleare immediato! [ NON C'è PIù NESSUNA SPERANZA DI VEDERE TRIONFARE LA GIUSTIZIA SU QUESTO PIANETA: "AUTODISTRUGGIAMOCI!" CON UN ATTACCO NUCLEARE MASSIVO E PREVENTIVO FORSE POTREMO SALVARE LA SPERANZA! NEW YORK, 2 DIC - "Rifiutiamo categoricamente l'idea che la Turchia stia lavorando con l'Isis. E' totalmente assurdo". Così il portavoce del Pentagono Steve Warren reagisce alle accuse di Mosca secondo cui il presidente turco Recep Tayyip Erdogan "e la sua famiglia" sono coinvolti "nel traffico illecito di petrolio" con l'Isis. "La Turchia partecipa attivamente ai raid della coalizione contro i jihadisti", ha detto Warren.
humanumgenus
Rothschild i farisei, talmud kabbalah hanno ucciso Gesù, ed hanno dato la colpa al suo popolo, poi, per sfregio ha conservato soltanto per lui le genealogie paterne! ] LA NATO è LA PIù POTENTE ORGANIZZAZIONE DI CRIMINALI ASSASSINI BUGIARDI, DELLA STORIA DEL GENERE UMANO: QUESTO è IL SISTEMA MASSONICO BANCARIO USUROCRATICO MONDIALE, IO INVOCO LA DISTRUZIONE NUCLEARE DI TUTTO IL GENERE UMANO! [ ISTANBUL, 2 DIC - "Nessuno può lanciare calunnie contro la Turchia sull'acquisto di petrolio dall'organizzazione terroristica Daesh", cioè l'Isis. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. "Nel momento in cui potranno provarlo mi dimetterò, come dovrebbero fare quelli che non possono provare le loro accuse", ha aggiunto.
humanumgenus
tutti quelli che muoiono nella NATO muoiono per Rothschild, è lui il gufo che ha organizzato ogni shoah contro il suo popolo! ] soltanto Erdogan poteva comprare quel petrolio! e se non lui? lui sa chi è stato! 02 dic. Traffico di petrolio tra Isis e Turchia: le 'prove' del Cremlino 02 dic. Isis: Mosca, Erdogan è coinvolto in traffico petrolio. La Russia sostiene di aver individuato tre percorsi attraverso i quali il petrolio dell'Isis giunge in Turchia. 2 DIC - Il presidente turco Erdogan "e la sua famiglia" nonché "le più alte autorità politiche" della Turchia "sono coinvolti" nel "business criminale" del traffico illecito di petrolio proveniente dai territori occupati dall'Isis in Siria e in Iraq: lo ha dichiarato il vice ministro della Difesa russo, Anatoli Antonov. [ KingxKingdom Unius REI ] said: [ FOR ROTHSCHILD SPA FED 322 NWO? ISRAEL IS use and throws
humanumgenus
QUESTO è UN GIORNO PER LA MIA RABBIA! OBAMA USA FED SPA è LA PUTTANA SATANA DOVE è STATO TROVATO IL SANGUE DEI MARTIRI DI CRISTO VERSATO SU TUTTA LA TERRA! La Sacra Bibbia - Ap17-18 4 La donna era ammantata di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre ... 6 E vidi che quella donna era ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. .... 24 In lei è stato trovato il sangue dei profeti e dei santi e di tutti quelli che ... hai visto, dove siede la meretrice, sono popoli, moltitudini, nazioni e lingue.
humanumgenus
i massoni sono dei bastardi! DOVE I CRISTIANI NON SONO GIà STATI TUTTI STERMINATI? IN TUTTA LA LEGA ARABA SHARIA, RAPIMENTO STUPRO E CONVERSIONE DI RAGAZZE CRISTIANE (anche di nove anni) ALL'ISLAM è UN FATTO EVIDENTE, INDISCUTIBILE ED EFFETTIVO! QUESTO ISLAM è UN CRIMINALE DEMONIACO OMICIDA STUPRATORE, seguace del blasfemo apostata satanista INDEMONIATO MAOMETTO nazista pedofilo poligamo predone assassino MECCA CABA: IDOLO DELLA GELOSIA, STERMINATORE DI POPOLI PACIFICI ED INNOCENTI! VOI AVETE GETTATO LA VERGOGNA ED IL DISONORE SU TUTTE LE DONNE DEL MONDO, VOI LE AVETE TUTTE CONDANNATE A MORTE CON VOTO DI STERMINIO!
humanumgenus
QUANDO I BOKO HARAM SHARIA HANNO RAPITO CENTINAIA DI RAGAZZE IN NIGERIA? LE HANNO IMMEDIATAMENTE CONVERTITE ALL'ISLAM! E QUESTO delitto rende inutile e dannoso l'Organismo Istituzionale di ONU! perché, è sempre A MOTIVO DELLA SHARIA, che questo crimine avviene anche in TUTTA LA LEGA ARABA, PERCHé C'è LA PENA DI MORTE O LA ESCLUSIONE SOCIALE PER CHI COMMETTE APOSTASIA DALL'ISLAM! TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO, CHE NON PROTESTANO CONTRO LA SHARIA, SONO DEGNE DI ESSERE STERMINATE NELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE INIZIANDO proprio da RUSSIA E ISRAELE!
non sarà possibile evitare la guerra mondiale in questo modo ecco perché la LEGA ARABA compra tante armi perché deve darsi ad importanti anenssioni territoriali durante la guerra mondiale! la LEGA ARABA è sempre stata Hitler perché è sempre stata sharia!
humanumgenus
ERDOGAN & SALMAN SHARIA IRAN ] voi indovinate un poco: "chi è il prossimo che farà la morte di HITLER?" [ QUESTE NAZIONI DEVONO ESSERE BOMBARDATE! ] [ io ordino a ONU e ad ogni Organismo transnazionale, di nominare una commissione internazionale di inchiesta, per verificare la fondatezza di queste accuse gravissime! ABBATTENDO IL BOMBARDIERE RUSSO, Erdogan s’è vendicato per le sue autobotti incendiate ] CHI HA DATO A DAESH UN MILIONE DI DOLLARI AL GIORNO PER I PROVENTI DEL PETROLIO? CHI HA PERMESSO IL LIBERO FLUSSO DI QUESTO DENARO? QUESTE NAZIONI DEVONO ESSERE BOMBARDATE!
===================
IL SATANISTA GOVERNO KIEV CIA NATO in Ucraina: la deve smettere di fare dilaniare il suo popolo per nulla! La unica cosa che quì è illegale? è il Golpe della CIA a Maidan, perché tutte le altre cose, sono state votate dal popolo, e Merkel Hitler Bildenberg hanno detto: "no! tuttoinculo al popolo!" .. un soldato morto e 3 feriti. Kiev, nelle ultime 24 ore
========================
nessuno ha calunniato la TURCHIA dato che ci sono le prove fotografiche! E TUTTI QUELLI CHE HANNO PROVE E NON LE TIRANO FUORI? HANNO DECISO DI ISLAMIZZARE EUROPA E DI FARE DISINTEGRARE ISRAELE! VOI NON AVETE LA MINIMA IDEA DEL PERICOLO E DELLA MINACCIA ISLAMICA MONDIALE! Mosca accusa Erdogan: 'Compra petrolio dall'Isis'. Per Ankara 'solo calunnie'. La Russia sostiene di aver individuato tre percorsi attraverso i quali il petrolio dell'Isis giunge in Turchia. Ma Erdogan replica: "nessuno può calunniarci".
======================
SOLTANTO LO STATO, CIOè I SACERDOTI DI SATANA DELLA CIA, POSSONO ESSERE I MANDANTI DI UN DELITTO COSì ASSURDO! GLI OBIETTIVI SONO EVIDENTI, DISTRUGGERE LA COSTITUZIONE, E REALIZZARE UNO STATO DI POLIZIA! NEW YORK, 3 DIC - Ancora una strage di massa negli Stati Uniti. Ma anche l'incubo di un atto terroristico. Teatro dell'ennesima tragedia San Bernardino, in California, dove tre uomini pesantemente armati e mascherati sono entrati in un centro per disabili aprendo il fuoco e lasciando a terra almeno 14 morti e molti feriti, prima di fuggire a bordo di un Suv. Il bilancio delle vittime, a più di tre ore dalla tragedia, è ancora preliminare.
=========================
Edogan ha reso inevitabile, i loro recenti attentati, dopo un lungo periodo di tregua, con la sua complicità con ISIS e la galassia jihadista mondiale! DISPERAZIONE DI QUESTI CURDI è INFINITA, LORO SONO UN ALTRO POPOLO CHE è STATO ABBANDONATO AL GENOCIDIO TURCO, dalla COMUNITà INTERNAZIONALE. Turchia: bomba Pkk nel sud-est, un morto, Esplosione a passaggio mezzo militare su autostrada, 8 feriti.. SI PUò ESSERE MASSONI MAFIOSI, CORROTTI FARISEI ROTHSCHILD, TUTTO QUELLO CHE VOLETE, MA, QUì VOI STATE RENDENDO INEVITABILE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE! ECCO PERCHé VOI SIETE I SATANISTI GENDER DARWIN!
===================================
un massone sull'altare di Satana, deve applicare le leggi, che, fa il popolo, non giudicarle! LA SOVRANITà RISIEDE NEL POPOLO E NESSUNO PUò ANNULLAGLI QUALCOSA! UN REFERENDUM PUò ANNULLARE QUALSIASI LEGGE DEL PARLAMENTO, FIGURIAMOCI UNA SENTENZA! qui SI STANNO SCARDINANDO I FONDAMENTI DELLA DEMOCRAZIA COMPLETAMENTE! 2 DIC - La Corte Costituzionale spagnola ha annullato la dichiarazione di indipendenza del Parlamento catalano accogliendo il ricorso del governo di Madrid. La dichiarazione di indipendenza era stata approvata il 9 novembre dai deputati della coalizione Junts pel Sì insieme con i comunisti della Cup, che insieme hanno la maggioranza assoluta al Parlament. La Corte ha accolto positivamente il ricorso presentato l'11 novembre dal premier Mariano Rajoy, con una sentenza tra le più rapide della sua storia.
========================================
NON C'è UNA SOLUZIONE DIPLOMATICA ALLA CRISI, PERCHé è ERDOGAN CHE HA DATO L'ORDINE DI ABBATTERE L'AEREO! QUINDI ERDOGAN DEVE ESSERE UCCISO! Erdogan: la Turchia vuole ripristinare buoni rapporti con la Russia. ERDOGAN E UN INFAME, PERCHé HITLER NON è MAI STATO UN BUGIARDO!
Erdogan pronto a dimettersi se confermati legami con terroristi del Daesh
Il “day after” in Turchia dopo sanzioni: “serve mantenere canali comunicazione con Russia”
Russia, dal 1° gennaio stop a forniture di pollame, frutta e verdura dalla Turchia
http://it.sputniknews.com/politica/20151202/1655911/Erdogan-Putin-Nazarbayev-Kazakistan-Diplomazia.html#ixzz3tETnpAM8
===========================
Chi aiuterà a risolvere il conflitto tra Russia e Turchia? LA NATO NON PUò INTERVENIRE, PERCHé è UNA STRUTTURA DIFENSIVA! E quindi, SOLTANTO UNIUS REI PUò EVITARE LA GUERRA TrA TURCHIA E RUSSIA, e guidare la TURCHIA in Europa: ma, bisogna stare alle sue condizioni: si deve condannata la sharia, insieme al sistema massonico usurocratico SpA Rothschild, e si deve fare un vero stato laico! http://it.sputniknews.com/politica/20151202/1655911/Erdogan-Putin-Nazarbayev-Kazakistan-Diplomazia.html#ixzz3tEUi22XS
la TURCHIA ha dato a Putin il colpo in canna, ed ora spetta a lui sparare! PERò, PUò SEMPRE USCIRE DALLA NATO E DICHIARARSI NEUTRALE! Certo questo atto potrebbe scongiurare la inevitabile guerra tra Russia e Turchia: anche senza scuse formali!
==================
è inevitabile bisogna dichiarare guerra a USA ed ad ARABIA SAudiTA, perché loro hanno sostituito la politica con il terrorismo islamico! IN QUESTO MODO LA EUROPA è STATA ROVINATA! ] al Assad ha denunciato un aumento sensibile delle forniture militari di armi e denaro a Daesh in queste ultime settimane [ Missili americani nelle mani di Al Nusra. I rifornimenti ai gruppi ribelli, fra cui il Fronte al Nusra, frangia di Al Qaeda, comprendono armi pesanti di fabbricazione statunitense tra cui i famigerati Tow in grado di distruggere la blindatura dei carri armati in dotazione all'esercito siriano. I missili anticarro sarebbero stati pagati da finanziatori sauditi e sarebbero giunti in Siria attraverso il confine turco e per ammissione dello stesso Assad stanno avendo un notevole impatto sul campo di battaglia.
 http://it.sputniknews.com/mondo/20151202/1655463/Missili-USA-al-Nusra-Assad.html#ixzz3tEXwcEDmBashar 
===================
TUTTI QUELLI CHE RIMANGONO NELLA NATO, SANNO CHE DOVRANNO FARE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE CONtro: RUSSIA E CINA E INDIA, ECC.. auguri! allora, perché voi rimanete nella NATO, se sanno tutti che lui è un bullo di bugiardo CIA assassino che va in giro per il mondo a rovinare le Nazioni?  ] [ comando Nato Sud Est si sposta in Romania. http://it.sputniknews.com/mondo/20151202/1655463/Missili-USA-al-Nusra-Assad.html#ixzz3tEZFvtPx
questa è una menzogna evidente! Se ISRAELE AVESSE UN CONFLITTO CONTRO I PALESTINESI LI ANNIENTEREBBE IN MENO DI DUE GIORNI! [ IO PRETENDO DA PUTIN E DALLA RUSSIA DEI CHIARIMENTI A MEZZO STAMPA SPUTNIK ]  La Palestina è coinvolta in un conflitto di lunga data con Israele per non aver riconosciuto l'indipendenza dello Stato palestinese: http://it.sputniknews.com/mondo/20151202/1654669/Medvedev-aiuti-palestina.html#ixzz3tEbuE6m5
SE LA PALESTINA FOSSE UNA DEMOCRAZIA E RISPETTASSE I DIRITTI UMANI UNIVERSALI? ISRAELE SAREBBE FELICE DI VIVERE CON LEI, E SAREBBE FELICE DI POTER AVERE SCAMBI, che sarebbero giuridicamente legittimati dalla reciprocità giuridica, e potrebbero vivere felici, SENZA vincoli di violazione della RECIPROCITà! ] come voi passerete questo denaro ai Palestinesi hamas sharia il nazismo? Unius REI vi abbandonerà: per sempre! [ Il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha incaricato il ministero degli Esteri di fornire fino a 5,3 milioni di dollari in aiuti umanitari alla Palestina. È quanto si legge in un documento sul portale giuridico di informazione ufficiale russo. http://it.sputniknews.com/mondo/20151202/1654669/Medvedev-aiuti-palestina.html#ixzz3tEcqOMz1

Russia PUTIN stupidi! ] la sharia ucciderà il mondo! E CERTO NON LASCERà VIVERE LA RUSSIA! SE voi aveste tra di voi uno storico serio e specializzato circa ISLAM? voi non vi sareste condannati al suicidio! Senza reciprocità: di valori e ideali giuridici della reciprocità, e rispetto diritti umani fondamentali, non ci può essere con la LEGA ARABA nessuna relazione diversa, da quella che potrebbe essere la guerra totale! SE VOI FOSTE I CRISTIANI, ma, questa è la verità voi siete soltanto un altra forma MALEFICA dei massoni di merda! ADDIO!
RUSSIA PUTIN ] tu non mi puoi rimproverare, perché, io abbandono te, e non abbandono anche ISRAELE, soltanto perché, ISRAELE ha dato, anche lei, i soldi ad Hamas, perché Israele è una bambina che oggi è costretta a farsi stuprare da Rothschild e da Maometto, Israele è la vostra vittima: ed io vi punirò tutti con la morte, per questo delitto di pedofilia istituzionale sharia NWO FED SPA culto Gufo MECCA CABA, contro ISRAELE!
=================
Io propongo di stampare una moneta di proprietà del portatore, che portò alla morte JFK con il suo ordine esecutivo 11110 firmato da j.f.kennedy, così, come fu felice la iniziativa dello Scienziato Giacinto Auriti, che creò il SIMEC e che salvò la economia di Guardiagrele, e salvò dal suicidio i suoi imprenditori! Come politici non possiamo essere gli amministratori dei debiti e delle cambiali, il sistema massonicco e bancario deve finire in galera! circa la ideologia del GENDER? loro i comunisti dimostrino che i loro genitori erano GENDER! al massimo possono dimostrare che i loro genitori uno era il cornuto e l'altra era la puttana!
===============
dame premiere ISRAEL SPA NWO use and throws? ROTHSCHILD SE LA è FOTTUTA COME UNA TROIA, E POI, LA HA BUTTATA VIA, COME UN PANNO IMMONDO AI CANI SHARIA ERDOGAN E SALMAN IRAN: IL NAZISMO! ERDOGAN ed i suoi complici sharia NATO CIA, hanno il sangue di tutti i siriani sulle loro mani. Constitution IS ALL 666 toutes SHARIA NAZISM Banque Italie SPA SCAM MASONIC Italiens
SIGNORAGGIO PRIMARIO SECONDARIO ILLICEITÀ SPA TASSE ] nessuna SPA come: FED FMI, può essere la causa seconda: di tasse, o anche di una qualche riscossione di tributi presso il popolo sovrano!
SHARIA NWO SATANA SPA è sempre un criminalizzare Bibbia Papa MARTIRI cristiani e ISRAELE
Ianukovich codardo, cia sharia spa nato maidan golpe, ha detto: "mi stupisce silenzio di Putin" MA, IN QUESTA SITUAZIONE SOLTANTO UN IMPROVVISO ATTACCO NUCLEARE PREVENTIVO ED IMMEDIATO DELLA RUSSIA POTREBBE SALVARE IL GENERE UMANO!
reazione della Santa Sede è di sorpresa, PERCHé HANNO SCOPERTO CHE, ANCHE I PRETI HANNO IL SESSO, MA, IN QUESTI ULTIMI 1000 ANNI di maggiorascato clericale massonico? LORO NON SE NE SONO MAI ACCORTI, PERCHé NON C'ERA INTERNET! ecco perché hanno fatto autogol con tutte le 666 scomuniche che loro hanno fatto contro la massoneria, ma poi, loro fanno gli amici dei Bildenberg, e poi, dicono: "perché tra un poco, noi daremo tutte le nostre chiese agli islamici? "
Elisabetta Gezabele II, queen UK, è IL CAPO della TRESCA mafiosa più pericolosa, della storia del genere umano, di farisei criminali vampiri vampiri FED parassiti ECB usurai SPA massoni farisei SATANA GUFO USA NATO, fiancheggiatori sharia Allah culto Mecca Caba: Allah akbar, dei sacerdoti di satana, con 200000 sacrifici umani sull'altare di satana: ogni anno, cioè, sono i 322 Bush e Kerry, che stanno per fare non meno di 5 miliardi di morti ammazzati! quindi come rimedio immediato, io PRETENDO ALMENO, CHE LA LEGA ARABA, OGGI stesso, VENGA DISINTEGRATA CON ARMI ATOMICHE!
cosa ha dimostrato il genocidio realizzato: da: Spa FED BCE NATO SHARIA CIA, contro tutti i cristiani nel Kosovo? che i serbi avevano ragione a fare il genocidio di tutti i musulmani! PERCHé, IN QUESTO MONDO, DIRETTO e GUIDATO da USA sharia SPA FMI di FARISEI E SALAFITI? NON C'è UN ALTRA LOGICA GEOPOLITICA: diversa dal genocidio fatto o ricevuto! ma, la NATO mi deve spiegare perché, ha scelto di fare il genocidio dei cristiani, ed ha protetto i musulmani, adesso me lo deve spiegare! DATO CHE I ROTHSCHILD STANNO MASSACRANDO A PUGNALATE GLI ISRAELIANI UNO AD UNO!


88. new true ANSA, by Unius REI [14/02/2014] I funerali di monsignor Iginio Rogger nel Duomo di Trento. Pubblicato il: 14 febbraio, 12:32 [ è impossibile, per un bugiardo, traditore, come lui, di poter andare in Paradiso! ] certo, soltanto, dei criminali possono rendere, colpevoli: il popolo degli ebrei, o, i loro politici, colpevoli, di aberranti omicidi rituali, ma, le più alte autorità religiose (il sommo sinedrio dei farisei rabbini capi Kakam) a livello mondiale, non possono dire di non sapere. [ non è possibile, che, tutte le migliaia di espulsioni, di ebrei siano avvenute per superstizione! ] [ non è possibile, che, la Chiesa cattolica possa sbagliare un processo di canonizzazione, come quello di san Simonino di Trento, perché, non esiste un precedente. ] ecco perché, gli anglo-americani, diedero ordine di radere al suolo la Abbazia di Montecassino, dove, per convenzione, ufficiale e formale, non vi era nessuna installazione dei tedeschi, perché, i banchieri Illuminati avevano paura, di quella biblioteca, che, risaliva al 5°secolo, e per logica, non ci può essere una risposta diversa, alla distruzione di quella biblioteca.. ecco perché, Israele, e tutti gli ebrei sono a rischio di estinzione, perché, i loro veri nemici, sono i satanisti 322 padroni del mondo e i padroni del sistema massonico, cioè, esoteric agenda.. poi, cosa potete pretendere, da un prete, che, dice la messa in Vaticano? lui ha fatto 640 scomuniche, inutilmente, gli hanno ucciso tutti i principi cattolici, cosa altro poteva fare, di più? il Papa deve tacere anche circa la islamizzazione della Europa che renderà inevitabile la guerra mondiale.. ecco perché il vero obiettivo è sempre la distruzione della civiltà ebraico-cristiana, per sollevare la Era di Satana Bildenberg, il controllo totale delle Banche Centrali, Spa, FMI, contro i popoli schiavizzati
89. Ore 9,45 15 febbraio 1944, Montecassino è rasa al suolo, senza alcuna motivazione bellica, i banchieri farisei anglo-americani volevano: 1. colpire al cuore la civiltà cristiana, 2. cancellare la memoria storica dei loro crimini, contro, ebrei e cristiani. [Osservatore Romano giovedì 13 febbraio 2014 p.4 di Mariano dell'Omo] la agonia di Israele e la islamizzazione della Europa, il complotto dei massoni Bildenberg. ]] giovedì 13 febbraio 2014. Italia. Settant'anni fa - Ore 9,45: Montecassino è rasa al suolo. Settant'anni fa, il 15 febbraio 1944, il bombardamento alleato. L'Osservatore Romano. (Mariano dell'Olmo) Settant'anni fa: 15 febbraio 1944, ore 9,45. Montecassino è ormai rasa al suolo, anche se i bombardamenti, con più ondate di aerei, durano fino alle 15,45. Nel suo proclama di protesta il comandante supremo di tutte le forze tedesche dislocate in Italia, maresciallo Albert Kesselring, annunciava subito dopo che da quel momento le rovine di Montecassino sarebbero state utilizzate a fini militari. Due giorni dopo il bombardamento, il 17 febbraio, l'ottantenne abate Gregorio Diamare abbandonava incolume il monastero insieme ad alcuni monaci e civili; di lì nella tarda serata, accompagnato da dom Martino Matronola, futuro abate, era condotto a Castelmassimo nei pressi di Veroli, dov'era il quartier generale del tenente generale Fridolin von Senger und Etterlin, e trascorsa qui la notte, il giorno dopo, venerdì 18, l'abate e il suo segretario giungevano finalmente a Roma. Il 20 febbraio, alle 9 del mattino, l'anziano successore di san Benedetto era ricevuto in udienza da Papa Pio XII, al quale ripetutamente assicurava, come ci informano fonti diplomatiche del tempo, che «nell'interno dell'Abazia non vi furono mai né soldati tedeschi, né nidi di mitragliatrici, né cannoni, né posti di osservazione». Quattro giorni dopo il grande antichista Gaetano De Sanctis, uno dei dodici professori universitari che nel 1931 si erano rifiutati di giurare fedeltà al fascismo, in qualità di presidente della Pontificia Accademia Romana di Archeologia, nella prima riunione della stessa accademia che si tenne poco dopo la distruzione di Montecassino, il 24 febbraio del 1944, dichiarava, come si legge nei Rendiconti dell'Academia: «Tacere di fronte a manifestazioni così orribili del furore bellico (...) sarebbe (...) rendersi meritevoli, di fronte non solo ai viventi, ma anche alle generazioni future, dell'accusa di indifferenza, o peggio, di acquiescenza codarda. Non è nostro compito isolare e determinare le responsabilità particolari d'un tale cumulo di rovine, ma questo deve dirsi: che l'averlo cagionato rimarrà vergogna perpetua dell'età nostra e della nostra civiltà». E aggiungeva: «Dovere impellente nostro di intellettuali e condizione perché al posto dell'odierno scatenamento sfrenatissimo delle passioni si sostituisca un ordine nuovo è quello di riaffermare con assoluta dedizione i valori eterni dello spirito. Possa a questa riaffermazione contribuire validamente la Badia di Montecassino ricostruita e tornata ad essere, come fu nei secoli, faro luminoso di civiltà alle genti». Il generale von Senger und Etterlin già ricordato, che dall'8 ottobre 1943 aveva ricevuto il comando del XIV Panzer Korps in Italia e che sarebbe stato il principale responsabile della difesa della Linea Gustav inclusiva di Montecassino, in realtà era un oppositore, anche se velatamente, dei principi ideali del nazismo. Più volte nel dopoguerra ritornò sul tema del bombardamento di Montecassino, anche alla Bbc ancora nel 1960. Scrive, in un italiano un po' rudimentale che abbiamo lasciato invariato, in una lettera da Spetzgart, il 24 maggio 1954, all'amico marchese Arnaldo Campanari di Castelmassimo (Montecassino, Archivio privato): «Caro mio Arnaldo (…) non ho ricevuto la lettera, la quale tu accenni (…) e colla quale domandi delle spiegazioni su Monte Cassino. Io so bene che ormai la propaganda antitedesca cerca di nuovo a contaminare il nostro onore. Però le testimonianze storiche sono valide: quello che è stato scritto dai monachi stessi, il libretto mandato a me dal abbate nel 1949 scritto dal Tommaso Leccisotti, poi un altro scritto dai generali e pubblicato nel 1950 a Montecassino "La distruzione di Montecassino, documenti e testimonianze" con le mie contribuzioni, poi testimone non disputabile, il generale Mark Clark, commandante 5. Armata degli Stati Uniti "Calculated Risk", il quale attesta che tedeschi non erano mai nell'abbazzia primo del bombardamento. Dovrebbe essere testimoni sufficienti». Ma è ancor più interessante che da parte degli stessi alleati quel bombardamento in realtà, pur tatticamente voluto da alcuni e accettato a malincuore da altri, è come una pietra d'inciampo, un fatto terribile il cui peso, anche davanti alla storia, si è pienamente rivelato solo dopo il suo accadere. Significativa è la vicenda di Bernard Freyberg, britannico, nato in un sobborgo di Londra, generale e comandante del Corpo di spedizione neozelandese prima nella Campagna del Nord Africa e poi nella battaglia di Montecassino. Fu appunto lui, com'è noto, a esigere il bombardamento, e di conseguenza il generale statunitense Clark chiese, sebbene malvolentieri, il permesso di bombardare l'abbazia al generale britannico Alexander, comandante supremo delle forze alleate del Mediterraneo, il quale accettò di assumersene la responsabilità.
In un telespresso, n° 22782, del ministero degli Affari Esteri, datato a Roma il 2 dicembre 1950, e avente come oggetto «Il bombardamento di Montecassino», indirettamente pervenuto all'abate Ildefonso Rea, il ricostruttore di Montecassino, si raccolgono gli echi alquanto fragorosi del libro che era stato pubblicato in quei giorni a New York dal generale Mark Clark, Rischio calcolato, e vi si legge: «Non potendo il Gen. Freyberg, nella sua posizione di Governatore-Generale della Nuova Zelanda, rispondere personalmente e prendere così viva parte alla polemica, hanno risposto per lui il Gen. Sir Howard Kippenberger, già comandante della 2ª Divisione neozelandese e il Ten. Col. Bell, già appartenente all'Ufficio Operazioni del Comando delle truppe neozelandesi. Ambedue incominciano con lo scaricare la colpa della prima richiesta di bombardamento sul Comandante della 4ª Divisione Indiana Gen. Dimoline. Il Gen. Kippenberger ammette tuttavia che il Comando neozelandese ignorava se il Monastero fosse occupato e afferma che la decisione fu presa per la necessità di distruggere un possibile osservatorio e in considerazione del fatto che i tedeschi avrebbero certamente finito per occuparlo e trincerarvisi nell'ultima fase della battaglia in preparazione». Certo è facile addurre una tale giustificazione, visto che si tratta di quanto effettivamente avvenne. E tuttavia, al di là della propaganda che preparò il bombardamento, l'attestazione sia pure indiretta di Freyberg sulla mancanza di prove concrete che nel monastero ci fossero militari tedeschi è comunque un elemento di verità, e la verità, il riconoscimento della verità, è la sola base sulla quale costruire l'edificio della pace tra i popoli, come poi è avvenuto. Possiamo ricordare quello che diceva Papa Giovanni Paolo II nel Messaggio per la giornata mondiale della pace del 1980, XV centenario della nascita di san Benedetto: «La verità è forza di pace (…). La verità avvicina gli spiriti; essa rivela ciò che unisce le parti, prima in contrasto tra loro; essa fa indietreggiare le diffidenze di ieri e prepara il terreno per nuovi progressi nella giustizia e nella fraternità, nella coabitazione pacifica di tutti gli uomini». Abbiamo ricordato tre testimonianze: quella dell'Italia migliore nella persona di Gaetano De Sanctis, e quelle delle parti prima avverse, tedeschi e alleati, rappresentati da due protagonisti del dramma di Montecassino, von Senger e Freyberg. Figure diverse, testimonianze diverse, ragioni diverse, ma tutte convergenti sull'ammissione che Montecassino restò, nonostante tutto, sino alla fine in una posizione di giusta equidistanza, un'isola di pace, senza armi e priva di fortificazioni militari, purtroppo trasformata in un cumulo di rovine. Eppure ciò che conta è che la verità, questa verità che unisce uomini prima divisi, si è manifestata, il tempo è galantuomo e rimette ogni cosa al suo posto, o meglio, come ha scritto Papa Francesco, «è superiore allo spazio», e questa verità è divenuta una forza di pace tra i popoli, tra i popoli europei in particolare, e proprio nel nome di Benedetto, il patrono principale dell'intera Europa, insignito di questo titolo cinquant'anni fa da Paolo VI in occasione della riconsacrazione della basilica di Montecassino il 24 ottobre 1964: Benedetto fattore di unità e formidabile artefice di civiltà, alla cui scuola possiamo ancora oggi imparare molto. ***. Restate uniti. La lettera dell'arcivescovo di Milano. Pubblichiamo la lettera inviata dall'arcivescovo di Milano, il cardinale Ildefonso Schuster, all'abate Gregorio Diamare. Il documento è conservato nell'Archivio privato di Montecassino. Al Venerabile Padre ed Abbate Mons. Gregorio Diamare Vesc. di Costanza, ed alla diletta Comunità Cassinese. Speranza in Dio e resurrezione. Il nostro dolore è così intenso per quanto il Signore ha permesso circa il vostro venerando Cenobio Cassinese, che non ci regge l'animo ad offrire a voi parole di fraterna consolazione. In questi giorni, insieme col Patriarca San Benedetto piangiamo l'eversione bellica di quel santuario che consideravamo siccome la nostra gloria, la nostra comune casa paterna, il luogo più caro e più santo a tutti i figli del Santo Legislatore. Pur troppo, per i peccati del popolo suo quel luogo se ne giace in gran parte sinistrato, e là donde giorno e notte le monastiche salmodie picchiavano supplichevoli alle porte del cielo, ora invece dal cielo infuocato sono discese a centinaia le bombe dirompenti a picchiare il santuario di Monte Cassino. Il dolore nostro, l'onta, l'umiliazione sono così grandi, che non possiamo che ripetere col Salmista: Iustus es, Domine, et rectum iudicium tuum. Ci conforta tuttavia la speranza. Quando sotto Zotone il cenobio Cassinese venne assalito e diroccato la prima volta, l'esodo dei monaci a Roma decise le sorti del monachismo occidentale. Senza quel loro stabilirsi in Laterano e senza la passione che ne provò subito Gregorio, la Regola Cassinese non sarebbe forse divenuta mai la Regula Monasteriorum che il Pontificato Romano diede a tutto l'Occidente! Così sarà ancora questa volta. Noi viviamo ancora in abscondito tempestatis, né possiamo discernere dove vadano a finire le vie di Dio. Fidiamoci però di Lui, certi come siamo che: iustum deduxit Dominus per viam rectam. Ciò che ora massimamente importa si è, che la Comunità Cassinese si mantenga moralmente unita, con novelli e migliori propositi per quando il Signore ricondurrà indietro i profughi di Sion al canto del Salmo: In convertendo Dominus captivitatem Sion, facti sumus sicut consolati. Ai cittadini Milanesi, dopo l'eversione della Città da parte di Attila, san Massimo di Torino predicava in Duomo: «Dio restaurerà le cose nostre, se noi restaureremo prima le cose sue». Penso con dolore alla povertà grande della vostra Comunità, ora che avete perduto tutto, e vorrei dar di tutto per lenirne gli incomodi. Noi pure abbiamo la Metropoli a metà distrutta, non con una, ma con parecchie dozzine di basiliche e chiese distrutte e sinistrate, ad incominciare dalla veneranda basilica Ambrosiana che vide tante incoronazioni di imperatori e di re d'Italia. Pur tuttavia, non ci regge il cuore il pensiero del vostro danno e della vostra povertà. Tra giorni speriamo d'inviarvi il nostro obolo, che vorrete considerare siccome: de benedictione beati Ambrosii. Vedrete che vi è annessa una larga benedizione, nella misura della vostra Fede. Ed ora, Venerabile ed a noi carissimo Padre Abbate e diletti confratelli, se l'ora della prova è amara, facciamo come Maria e come la Chiesa, che nel Venerdì Santo e sul Calvario già pre-intonano il canto della Resurrezione. Dio restaurerà tutto, solo che abbiamo fede in Lui. Pregate per me. In tempo di guerre e di rivoluzioni, quando ogni giorno sulle vie viene uccisa la gente e passata alle armi, ogni giorno siamo esposti anche noi al pericolo. Nello scorso autunno, più volte le Autorità occupanti ci hanno mostrato la rivoltella e il fucile spianato! Pregate pertanto per noi, perché il Signore ci conceda la grazia di compiere il nostro ufficio pastorale, non escluso neppure il sacrificio della nostra vita a conferma della Cristiana Fede. La nostra debolezza ci fa paventare, ma colle vostre preghiere voi potete impetrarci le grazie necessarie per un santo episcopato. ***. Simbolo della tragedia d'Italia Pubblichiamo la trascrizione del messaggio radiofonico del nuovo abate di Montecassino, padre Ildefonso Rea, letto subito dopo la presa di possesso avvenuta l'8 dicembre 1945. Italiani! Il 15 febbraio del 1944 il vostro animo di credenti, già lacerato da tante ferite, e sospeso per gravi ansie, sbigottiva a una cruda notizia della radio: l'Abbazia di Montecassino, rocca ed argine nei secoli alla ricorrente barbarie, faro alla civiltà, gemma del mondo, era stata colpita, schiantata, distrutta, da un formidabile bombardamento. Una raffica furente aveva atterrato in pochi istanti il più insigne edificio dello spirito. Non una voce, che vibrasse di una pur tenue sfumatura di sentimento e di intelletto, mancò al coro doloroso elevantesi attorno alle alte rovine. Il venerando abate Gregorio Diamare, tra stenti e angustie ineffabili, intraprese risoluto i lavori per lo sgombro della desolata petraia e le prime opere per la ricostruzione. Ma il saldo ottantenne, straziato da tanto scempio, minato dalla malaria nuovamente infierente nella plaga tornata malsana e squallida, non resse allo sforzo e al dolore: reclinò la bianca testa; ed ora riposa, secondo che volle, fra l'erme macerie. Così, dopo 57 anni di vita benedettina e 36 di governo, l'abate Gregorio Diamare dorme in pace nella sua terra: rigermoglierà dalle sue ossa l'Abbazia di Montecassino che più volte distrutta nella vicenda dei tempi mai fu annientata. Chiamato dalla fiducia del Santo Padre e dall'appello dei monaci Cassinesi a succedere al mio venerando padre e maestro nel governo dell'Abbazia, rivolgo un appello a tutti gli italiani per invitarli a cooperare nella riedificazione della millenaria Abbazia. Il nome di Montecassino, attraverso i secoli, è indissolubilmente legato alla storia della patria; e ancora una volta lo strazio di Montecassino è simbolo e sintesi della tragedia d'Italia. E Montecassino sia segno e vincolo di fratellanza e di concorde volere nella faticosa rinascita, sia espressione della gelosa fierezza degli italiani verso indistruttibili valori del loro spirito e del loro genio. Montecassino risorto sia pegno di resurrezione per la patria, testimonianza dell'inestinguibile vita della nostra gente. ***. Il resoconto dell'abate a Pio XII. Il 20 febbraio 1944, alle 9 del mattino, l'abate di Montecassino Gregorio Diamare fu ricevuto in udienza da Pio XII. Nel successivo colloquio avuto con monsignor Domenico Tardini, segretario della Congregazione degli affari ecclesiastici straordinari, l'abate confermò le circostanze relative al bombardamento, del monastero. In una nota scritta, redatta subito dopo, Tardini sintetizza il racconto di Diamare. «L'Abazia, scrive, fu ripetutamente colpita dalle cannonate, sia inglesi che tedesche, fin da quando (prima della metà di gennaio) venne a trovarsi nella zona di battaglia. Le cannonate furono molte. I monaci erano sotto una continua minaccia di morte». L'abate, appunta il futuro cardinale, «dice che dai colpi di cannone l'Abazia era stata già "mezzo distrutta". L'Abate stesso però, non ascrive a colpa, sia degli uni che degli altri, i danni arrecati all'Abazia». Infatti, in base alla ricostruzione, «siccome l'Abazia era alla sommità del monte le cannonate avrebbero dovuto, con le loro parabole, passar sopra, per colpire, al di qua o al di là: ma la parabola spesso non riusciva, e allora l'Abazia era colpita». Poi si passa al punto più importante. «Nell'interno dell'Abazia, scrive monsignor Tardini riportando la testimonianza di padre Diamare, non vi furono mai né soldati tedeschi, né nidi di mitragliatrici, né cannoni, né posti di osservazione». L'Abate «ripetutamente assicura quanto sopra. Egli, che con qualche monaco rimase lassù fino alla fine, non avrebbe mai permesso che i tedeschi entrassero nel monastero per mettervi obiettivi militari. È vero, aggiungeva, che in un primo tempo entravano militari tedeschi, ma solo per visitare l'Abazia ed anche per confessarsi: ma poi non entrò più alcun militare». Nel gennaio, conclude la nota, «ufficiali tedeschi fecero sapere all'Abate che per un accordo intervenuto con la S. Sede, l'Abazia e una zona di 300 metri all'intorno sarebbe rimasta completamente neutra, cioè senza alcun obiettivo militare». La questione è trattata anche dal cardinale segretario di Stato Luigi Maglione che il 28 febbraio 1944 scriveva al delegato apostolico a Washington, monsignor Amleto Cicognani, sottolineando che «quanto è avvenuto a Montecassino è assai doloroso e desta gravi timori per l'avvenire». Quell'Abate, aggiungeva, «ha formalmente assicurato Santa Sede che, entro recinto monastero, non vi furono mai né postazioni di armi, né soldati tedeschi e neppure posti di osservazione. Che rettitudine dell'illustre Prelato, rimasto sul posto fino all'ultimo momento e il severo controllo da lui e dai monaci esercitato per non fare compromettere conservazione monastero, non lasciano dubbi circa testimonianza». L'Osservatore Romano, 14 febbraio 2014.
Posted by Il sismografo ore 22:31

[ le trame segrete delle LEGA AraBA, la logica coerente della Sharia imperialismo, minaccia così, chiare, che, nessuno vuol vedere. ] Si rafforza in Pakistan il fronte delle donne attentatrici suicide. 12 febbraio 2014. Islamabad. Si sta rafforzando in Pakistan il fronte delle donne attentatrici suicide. L'allarme è stato lanciato durante i colloqui tra la delegazione del Governo, e quella dei talebani, in corso in una località segreta di Islamabad, diretti a trovare una soluzione negoziale, che, ponga fine alle violenze (cedere, sempre di più, al ricatto dei fondamentalisti). Rappresentanti della delegazione talebana, citate dalle agenzie di stampa internazionali, hanno affermato che, al momento sono più di cinquecento le donne che i guerriglieri stanno addestrando, nei loro campi, per farle diventare attentatrici suicide. I colloqui si stanno svolgendo in un clima di collaborazione, ma, nello stesso tempo, stanno confermando alcuni aspetti particolarmente inquietanti di una crisi, la cui soluzione sembra essere ancora molto lontana.

[ come è possibile, che, nessuno dichiara criminale la legge islamica, per cui gli islamici fanno la pulizia etnica? ] Cinquantuno morti nell'attacco degli estremisti di Boko Haram a una cittadina nel Borno. Ancora una strage in Nigeria ( tutto il terrorismo di stato, della LEGA ARABA, sotto la egida dello ONU, che è assolutamente insensibile, verso i martiri cristiani ). ABUJA, Ancora una efferata strage di civili in Nigeria da parte del gruppo jihadista Boko Haram. Un commando di miliziani fondamentalisti ha assaltato ieri la cittadina di Konduga, nello Stato nord orientale di Borno. Drammatico il racconto dei testimoni oculari. Gli estremisti hanno infatti appiccato il fuoco a case e negozi, mettendosi poi a sparare all'impazzata sugli abitanti che cercavano di fuggire verso la boscaglia. Le vittime accertate sono cinquantuno, ma potrebbero essere molte di più. Prima di allontanarsi indisturbati dal luogo dell'assalto, i Boko Haram hanno preso in ostaggio una ventina di bambine da una scuola. Il governatore del Borno, Kashim Shettima, che ha effettuato, un sopralluogo sul luogo della strage, ha definito l'attacco armato «una sventurata barbarie». Oltre il 60 per cento della città è andato bruciato. Secondo il quotidiano «Daily Trust», gli assalitori
avrebbero dato alle fiamme più di mille abitazioni, e devastato la moschea, alcune scuole, un ambulatorio medico e altri edifici pubblici, saccheggiando tutti i negozi. Konduga si trova circa trentacinque chilometri a sud est di Maiduguri, capoluogo dello Sta di Borno, principale roccaforte del gruppo estremista ed epicentro dell'insurrezione islamista che ha scosso il nord della Nigeria. Il Governo federale di Abuja ha assicurato un impegno finanziario per la ricostruzione della cittadina pari a cento milioni di naira, quasi, mezzo milione di euro. Nello stesso Stato, alla fine di gennaio, i Boko Haram, avevano massacrato quarantacinque persone nel villaggio di Kawuri. Dallo scorso maggio, nel Borno e nei vicini Stati di Yobe e Adamawa è in corso una vasta offensiva delle forze armate contro Boko Haram. Costituito nel 2002, il gruppo fondamentalista combatte una sanguinosa lotta armata per rovesciare il Governo di Abuja e imporre la legge islamica sia nel nord del Paese, a maggioranza musulmana, che, nel sud, per lo più cattolico. Il gruppo estremista si ispira ai
talebani afghani e ha legami con il ramo maghrebino di Al Qaida. Più volte, il movimento islamico si è accanito contro la comunità cattolica. Tra gli episodi più gravi, le stragi di Natale del 2011, con decine di vittime tra i fedeli che stavano partecipando alla messa. Boko Haram si è anche attribuito la paternità di una serie di sanguinosi attentati la vigilia del Natale del 2010, che avevano preso di mira diverse chiese. Le ripetute violenze dei fondamentalisti islamici stanno martoriando da anni la Nigeria, il Paese, più popoloso dell'Africa e ricco di petrolio. Dal 2009, le al 2009, le vittime accertate sono più di 4.000.
============
[ tutto il terrorismo jihadista, che, USA UE, Lega ARABA hanno portato in Siria, per distruggere il mondo degli uomini, ovviamente, sotto la egita dello Onu e delle sue bugie] Siria tra violenze e difficoltà diplomatiche [l'imperialismo saudita salafita, continua la sua agenda della conquista del mondo, sotto la copertura dei banchieri Illuminai anglo-americani, satanisti, Spa, FMI-NWO. ] DAMASCO. Mentre a Ginevra, proseguono tra profondi contrasti, le trattative tra Governo di Damasco e opposizione per trovare una soluzione negoziale alla crisi siriana, sul terreno non si fermano le violenze. Nella regione centrale di Hama, nelle ultime ore sono stati perpetrati tre diversi massacri di civili, uccisi a sangue freddo da miliziani fondamentalisti e dai loro rivali lealisti. Secondo i bilanci forniti dal Governo, dalle opposizioni armate e da altre piattaforme di monitoraggio delle violenze, i morti accertati sono 116. Informato dell'accaduto dalla delegazione siriana impegnata nei colloqui internazionali di Ginevra, il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, si è detto «scandalizzato» dalle notizie delle uccisioni di civili. Intanto l'Osservatorio nazionale per i diritti umani. organizzazione vicina alle opposizioni, ha reso noto che dal 22 gennaio, data di inizio dei negoziati di Ginevra, ci sono stati 4.995 morti, con una drammatica media di 236 uccisi al giorno. E a Homs, la città siriana assediata dalle truppe lealiste da quasi
due anni, restano intanto ancora intrappolate circa trenta famiglie, per lo più cristiane: lo ha riferito il capo delle operazioni della Mezzaluna rossa. Le famiglie si trovano nel quartiere di Bustan Al Diwan e non riescono a trovare un passaggio che consenta loro di approfittare del cessate il fuoco mediato dalle Nazioni Unite per lasciare il centro abitato. A Ginevra, la delegazione della opposizione impegnata nei colloqui di pace ha frattanto presentato un documento in ventidue punti contenente una proposta di transizione politica nel Paese. Lo ha annunciato il portavoce Louay Safi. La delegazione di Damasco non ha ancora risposto all'iniziativa. Secondo il documento, l'organo
di Governo transitorio avrà totale autorità e avrà il potere di decretare un'amnistia generale. Le parti
dovranno impegnarsi a comunicare tutti i centri di detenzione e a fornire informazioni sulle persone disperse. L'Esecutivo dovrà sviluppare meccanismi per assicurare che i responsabili di violazioni di diritti umani ne rendano conto alla giustizia: tale punto contempla la possibilità di un appoggio internazionale. Il Governo di transizione avrà anche la responsabilità della conservazione e della tutela di tutte le istituzioni pubbliche, comprese le forze armate, i servizi di intelligence, l'apparato di sicurezza dello Stato e l'amministrazione pubblica. Il testo, presentato dall'opposizione, promuove anche l'istituzione di un'Assemblea costituente, supervisionata da un gruppo di civili indipendenti e basata su un sistema elettorale stabilito nei negoziati di Ginevra. Il passo successivo sarà la convocazione di un referendum che richieda l'approvazione dei due terzi dell'elettorato sul progetto di Costituzione elaborato dall'Assemblea. Una volta stabilito nel Paese, il nuovo ordine costituzionale, si potranno convocare elezioni libere, imparziali e multipartitiche, sotto la supervisione della stessa Assemblea costituente, che sarà sciolta dopo la prima sessione del nuovo Parlamento.

BANGUI. [e l'intervento unilaterale dello Onu, che ignora ovunque i cristiani dhimmi, predestinati dalla Lega ARaba Sharia imperialismo alla estinzione! ] «Nella Repubblica Centroafricana ho assistito a una catastrofe umanitaria di indescrivibili proporzioni». Lo ha dichiarato, ieri, António Guterres, Alto commissario dell'agenzia Onu per i Rifugiati (Unhcr), facendo riferimento, in particolare, a omicidi indiscriminati, a massacri, nonché a denunciate azioni di polizia etnica. L'Alto commissario ha poi parlato di «brutalità e crudeltà» sottolineando che sono ormai decine di
migliaia le persone in fuga dal Paese in cerca di un posto sufficientemente sicuro. Nella sola Bangui, ha affermato Guterres, migliaia di persone si trovano a vivere in condizioni molto critiche. E ha quindi rilevato che, nonostante sia stato eletto un nuovo presidente e formato un Governo, non c'è ancora la possibilità di «proteggere efficacemente i cittadini». Nella Repubblica Centroafricana
si susseguono gli attacchi delle milizie armate contrapposte contro i civili. Attualmente nel territorio sono dispiegati un contingente francese e truppe della Misca, la missione originariamente inviata dalla Comunità economica dell'Africa centrale e poi passata sotto l'autorità dell'Unione africana
=====================

l Parlamento belga vota. sull'eutanasia ai minori. BRUXELLES [ i sacerdoti della morte, i pedoassassini ]. Al termine di un dibattito durato alcuni mesi, oggi, pomeriggio il Parlamento del Belgio si riunisce per decidere sulla proposta di rendere legale anche per i minori l'eutanasia in caso di malattia incurabile. L'adozione della legge, che ha provocato e continua a provocare la decisa e sdegnata protesta di ampi settori della società belga, e certo non solo di quelli cattolici, sembra
scontata, visto che è stata già approvata, a larga maggioranza, dal Senato e che anche la commissione Giustizia della Camera ha espresso parere favorevole. Il Belgio, dove già dal 2002 esiste la possibilità per gli adulti di interrompere le cure, si appresta a diventare il secondo Paese, dopo l'Olanda, ad autorizzare l'eutanasia anche per i minori. Ma a differenza dell'Olanda, dove la pratica è consentita dai dodici ai diciotto anni, il Belgio dovrebbe varare una legge che non pone alcun limite di età. Il testo della legge sulla pratica dell'eutanasia ai minori stabilisce precise condizioni: il minore deve essere giudicato un paziente affetto da una malattia incurabile, saranno obbligatori l'autorizzazione dei genitori e un rapporto psichiatrico sullo stato del paziente
[ tutta la logica dei massoni farisei, in tutte le false democrazie massoniche del signoraggio bancario, i nazisti! ] Oslo esclude la possibilità di indire un referendum sull'immigrazione, come in Svizzera. L'Unione europea, congela un altro negoziato con Berna. BERNA. A Bruxelles cresce la tensione per l'impatto che l'esito del referendum in Svizzera sull'immigrazione potrà avere sull'economia dell'intera Europa. Con conseguenze, che potrebbero farsi sentire persino sul Cern di Ginevra, il centro di eccellenza mondiale nella fisica. Così, mentre l'Ue preme per avere chiarezza al più presto, la Svizzera ha annunciato che presenterà entro fine anno il progetto di legge per frenare l'immigrazione e rendere così operativo il risultato della consultazione popolare di domenica scorsa. Lo ha reso noto il Governo di Berna in una nota, in cui specifica che nel frattempo si impegnerà senza ritardi a trattare con l'Unione europea. La diplomazia elvetica è stata incaricata di prendere immediatamente contatto con le istituzioni europee e gli Stati membri per informare sui lavori in corso, ma anche per chiarire rispettivi interessi in vista dell'apertura di nuovi negoziati. A Bruxelles, invece, le trattative le fermano o le congelano, in attesa di capire cosa succederà. Dopo la sospensione di quella relativa all'accordo sull'elettricità resa nota martedì, i rappresentanti permanenti dei 28 hanno deciso ieri di congelare il negoziato sul grande accordo-quadro del trattato istituzionale, che dovrebbe inglobare tutti i precedenti pacchetti di accordi bilaterali. La riunione settimanale degli ambasciatori, il Coreper, in programma per oggi, doveva approvare come punto A, ovvero senza discussione, il mandato negoziale alla Commissione. Nella riunione preparatoria di ieri, invece, la presidenza di turno greca dell'Ue ha preso atto che per le cancellerie non era opportuno fare partire il negoziato. La Norvegia ha frattanto escluso la possibilità di indire un referendum sull'immigrazione, respingendo la richiesta di un deputato del Partito del progresso (Frp, della maggioranza), che voleva seguire le orme di quanto accaduto in Svizzera. Lo ha confermato il ministro della Giustizia, Anders Anundsen, anch'egli del Frp. La Norvegia non è uno Stato membro della Ue, ma fa parte dell'area economica europea e aderisce all'accordo di Schengen sulla libera circolazione dei cittadini


[ Israele non è giuridicamente idoneo, a concedere qualcosa, ai palestinesi, da coloro, la cui esistenza, non è riconosciuta!] [lo storico che abolì San Simonino, il martire ucciso due volte, per non dispiacere i nuovi padroni del Nuovo Ordine Mondiale, i Banchieri Illuminati, Bildenberg, del sistema massonico, la nuova alba dorata di satana, la nuova luce del mattino ] Monsignor Iginio Rogger, figura storica della Chiesa e della cultura cattolica del Trentino, è morto il 12 febbraio
all'età di 94 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato dall'università di Trento che, nel 2006, gli aveva conferito la laurea honoris causa in Giurisprudenza. Nato a Pergine Valsugana, ma cresciuto a Levico, primo di nove, figli, venne ordinato sacerdote nel 1945. Nel 1965 fu il principale ispiratore dell'abolizione del culto di san Simonino, avvenuta a opera dell'arcivescovo Alessandro Maria Gottardi. Il fanciullo Simonino di Trento, morto durante la Pasqua del 1475, fu venerato come beato dalla Chiesa cattolica per secoli. La vicenda legata al suo nome costituisce una testimonianza, su cui Rogger fece chiarezza, delle persecuzioni subite dalle comunità ebraiche e delle false accuse di "omicidio rituale" diffuse soprattutto nell'Europa continentale tra, il XV
e il XVII secolo. Dopo, gli studi alla Gregoriana e al Germanicum, Rogger ha insegnato Storia della
Chiesa e Liturgia al Seminario teologico di Trento. Ha diretto il Museo diocesano tridentino dal 1950; venticinque anni dopo ha fondato l'Istituto di scienze religiose di Trento, che ha diretto fino al 1997. Nel 1998 Trento gli ha conferito l'Aquila di San Venceslao, e l'anno seguente, in occasione del suo ottantesimo compleanno, il Centro per le scienze religiose in Trento dell'Itc, ha pubblicato una miscellanea di studi in suo onore.

89. new true ANSA, by Unius REI [14/02/2014] quel tanghero maligno di ottomano sharia imperialismo, Boko Haram Erdogan, disse a Putin: "io non lascio più passare le tue navi dai dardanelli!".. e Putin rispose, prova a sparare sulle mie navi, e io ti rompo il culo!". bisogna isolare la Turchia e riempirla di botte, prima che faccia danni peggiori!


Pontefice all'American Jewish Committee. [ un solo padre Dio, una sola sola speranza in comune, la civiltà ebraico-cristiana, è l'ultima speranza per il mondo.. Israele e la sua sopravvivenza l'ultima battaglia per salvare il mondo degli uomini] Per educare all'amicizia, le nuove generazioni. Rispetto e stima reciproca spingono cristiani ed ebrei ad agire insieme per la costruzione di un mondo più giusto e fraterno. Lo ha detto Papa Francesco, a una delegazione dell'American Jewish
Committee, guidata dal presidente Stanley Bergman, durante l'udienza di giovedì mattina, 13 febbraio, nella Sala del Concistoro. Cari amici, vi do il benvenuto! La vostra organizzazione, che ha avuto diversi incontri in passato con i miei Predecessori, mantiene buoni rapporti con la Santa Sede e con molti esponenti del mondo cattolico. Vi sono molto grato per avere fornito nel corso degli anni un qualificato contributo al dialogo e alla fraternità tra ebrei e cristiani, e vi incoraggio a continuare su questa strada. L'anno prossimo commemoreremo, il 50° anniversario della Dichiarazione Nostra aetate. del Concilio Vaticano II, che ancora oggi costituisce per la Chiesa il punto di riferimento imprescindibile per i rapporti con i nostri "fratelli maggiori". A partire da quel Documento si è sviluppata con rinnovato vigore la riflessione sul patrimonio spirituale che ci unisce e costituisce il fondamento del nostro dialogo. Questo fondamento è teologico, e non semplicemente espressione del nostro desiderio di rispetto e stima reciproci, pertanto è
importante che il nostro dialogo sia sempre profondamente segnato dalla consapevolezza della nostra relazione con Dio. Accanto al dialogo, è importante anche rilevare come ebrei e cristiani possano agire insieme per la costruzione di un mondo più giusto e fraterno. E a questo riguardo mi preme ricordare in modo particolare il comune servizio a favore dei poveri, degli emarginati, dei sofferenti. Questo nostro impegno è ancorato a ciò che le Scritture rivelano a proposito della protezione del povero, della vedova, dell'orfano, dello straniero (cfr. Es 20, 20-22). È un compito affidatoci da Dio, che rispecchia la sua santa volontà e la sua giustizia, un autentico dovere religioso. Infine, affinché i nostri sforzi non risultino vani, è importante impegnarci a trasmettere alle nuove generazioni il patrimonio di conoscenza reciproca, di stima e di amicizia costruito in questi anni grazie anche all'impegno di associazioni come la vostra. Auspico pertanto che il tema delle relazioni con l'ebraismo rimanga vivo nei seminari e nei centri di formazione dei laici cattolici, così come confido che anche presso le comunità ebraiche e i giovani rabbini si accresca l'interesse per la conoscenza del cristianesimo. Cari amici, tra qualche mese avrò, la gioia di recarmi a Gerusalemme, là dove, dice il Salmo, tutti noi siamo nati (cfr. Sal 87, 5) e dove tutti i popoli un giorno convergeranno (cfr. Is 25, 6-10). Accompagnatemi, per favore, con la vostra preghiera, affinché questo pellegrinaggio porti, frutti di comunione, di speranza e di pace.
Shalom